lunedì 15 giugno 2009

Enel

Buon Giorno,
quando si fanno utili non si spartiscono con nessuno ma quando ci sono troppi debiti ecco un aumento di capitale. E come per magia appaiono spot con pale eoliche e tutto verde che va molto di moda per chiedere a te piccolo risparmiatore.
E come volevasi dimostrare basta cercare un pò in rete e....
Nessuna sorpresa

2 commenti:

arianna ha detto...

In Slovenia, gli investimenti di Enel nel nucleare ammontano a circa tre miliardi per il raddoppio di Mochovce e saranno sostenuti da Slovenske Elektrarne. In Francia la partecipazione di Enel nell'EPR di Flamanville è del 12,5%: anche se i costi dovessero lievitare a 5 miliardi di euro, la quota Enel sarà di circa 600 milioni. In Italia, la quota che avrà Enel nei 4 EPR in programma sarà di circa il 30%: in tutto quindi il 30% di 20 miliardi, cioè 6 miliardi nell'arco di almeno 10 anni. Infine in Romania, la quota Enel nel progetto di raddoppio di Cernovoda è di circa il 9%: valore indicativo 200 milioni, in un arco temporale, ancora da definire.

Mi sembra che parliamo di circa 7,4 miliardi e non 30 miliardi come sostiene Greenpeace…

http://www.notizieflash.com/story.php?title=enel-i-soldi-e-il-nucleare

Andrea ha detto...

Concordo con te su tutto, comunque questo non salva l'Enel che non comunica dove andranno investiti i soldi dei risparmiatori.
Mancanza di trasparenza